Pinterest Twitter LinkedIn Facebook

 

Powered by mod LCA

A HEROIC HARVEST: THE STORY OF A DIDACTIC EXPERIENCE IN FOOD EDUCATION

article English 

English Version

article Screen Shot 2018-11-10 at 11.12.33 am

article logo schiavinato x ULTIMA MODIFICA

article logo-onor-2

The story we are about to tell, begins with a meeting between Mario Celeghin, an experienced farmer from Noventa di Piave (Venezia), and teachers of "Ortinvista", a project coordinated by schools in the Municipality of San Donà di Piave, which for years have offered environmental education.

One day last summer, Mr. Celeghin spoke of a very interesting document in his possession, titled: "The Heroic Harvest" and concerned with an event which took place in the lower Piave River region during WWI.

 

This document spoke of soldiers and peasants alike, who during the Battle of Solstizio, managed to harvest tons of wheat, needed to feed the starving population, despite the bloody war waging all around them. This story, although not in any history books, convinced these teachers to organise an historical-agricultural-food program able to remind all, what happened in these lands exactly 100 years ago.

article DSC01672

After asking Mr. Bortoluzzi Danilo, the parent of a former student, if a piece of land, which lay uncultivated for more than 10 years could be used, preparations which would lead to the cultivation of a hectare of wheat representing the two opposing armed forces began. The plot was divided equally, on one side, Mentana wheat was cultivated, an Italian variety registered in 1918 by the geneticist Strampelli; on the other, Ludwig wheat, a more recent Austrian variety. In the middle strip, ancient wheat "Piave", to symbolize the river which separated the two opposing armies.

On Sat 21st Oct 2017, all celebrated at "Sowing a Future ... of Peace", during which everyone contributed: Secondary School students built a wooden bridge, which was then placed over the symbolic river. Primary School students scattered flowers and ancient grains' seeds under the bridge, as a symbol of peace. Parents, grandparents, and teachers worked on the strip of land reserved exclusively for Piave wheat. On the left and right of the symbolic river, a modern mechanical seeder completed the seeding.

Throughout the year, school students, returned to observe and study the progress made by the wheat. Late in the spring, the field of wheat came to life as a large outdoor classroom dedicated to experiences and educational workshops, covering multiple forms of expression and discipline.

article IMG 1213

With the arrival of June, the wheat was ready for harvesting.

A large celebration was organised and named: "The Heroic Harvest", in honour of the old and recently rediscovered document. Parents, grandparents, and teachers helped by expert farmers, harvested the wheat. The following week a second celebration, named "Wheat Threshing" was organised. Here, the grain was separated from the husks and straw using a fixed threshing machine. A thatched theatre was built using straw bales; here many artists performed readings, music, songs, dances, and a beautiful show of mimes, capping the day beautifully.

In September, Mr. Celeghin ground the wheat using his old stone mill. The flour was later used to prepare a delicious and very traditional dinner at '700 Alberi' agritourism in Noventa di Piave (Venezia), where Prof Armando Cristofori, WGS Ambassador and President of Italian Dining Summit was amongst invited guests. The stars of the show, none others than the ancient grains themselves, as cultivated by the students in the field.

The remaining flour was offered to parents, teachers, and anyone wishing to taste a product produced according to old fashion traditional agriculture; a time when herbicides, fertilizers, and pesticides where not in use

Comments from the children
"Teacher, my seeds bag is empty; could I please have more?" - Francesco 6 yrs old
"It's all green, it looks like a sea of green. I want to draw it later." - Alessandra 8 yrs old
"I would like to drive that tractor!" - - Fabrizio 8 yrs old
"When I grow up, I want to be a farmer." - Alessandro 9 yrs old

Supervisors of the Ortinvista Project
Patrizia Dalla Libera, Agostino Vazzoler

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

article Italian 

Italian Version

LA MIETITURA EROICA:
STORIA DI UN' ESPERIENZA DIDATTICA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

La storia che ci apprestiamo a raccontare nasce dall'incontro tra Mario Celeghin, agricoltore esperto di Noventa di Piave, e insegnanti di "Ortinvista", progetto delle scuole dell'obbligo del Comune di San Donà di Piave che da anni si occupa di educazione ambientale.

Un giorno della scorsa estate, il Signor Celeghin raccontò di possedere un documento molto interessante, titolato "La mietitura eroica", riguardante una vicenda accaduta nei territori del Basso Piave durante la prima guerra mondiale.

 

In questo scritto si racconta di soldati e contadini che, durante la Battaglia del Solstizio, sono riusciti a raccogliere tonnellate di grano, nonostante l'infuriare della guerra, per nutrire la popolazione affamata. La vicenda, che sicuramente non compare nei libri di Storia, ha stimolato gli insegnanti a progettare un percorso storico-agricolo-alimentare che potesse ricordare quanto accaduto nelle nostre terre esattamente 100 anni fa.

article IMG-20180610-WA0003

Una volta chiesta al Signor Bortoluzzi Danilo, genitore di un nostro ex alunno, la disponibilità all'utilizzo di un terreno che giaceva incolto da più di 10 anni, è stata predisposta la coltivazione di ben un ettaro di grano, riproponendo sul campo i due fronti avversi. L'appezzamento è stato così suddiviso in due parti, in una è stato coltivato il grano Mentana, una varietà italiana costituita nel 1918 dal genetista Strampelli, nell'altra il grano Ludwig, varietà austriaca più recente; nel mezzo, una striscia di grano antico "Piave", a simboleggiare il corso del fiume che separava i due eserciti.

Sabato 21 Ottobre 2017, si è tenuta la festa "Seminare un futuro... di pace", durante la quale tutti hanno dato il loro contributo: i ragazzi della Scuola Secondaria hanno costruito un ponte in legno che è stato poi collocato sopra il fiume; i bambini della Scuola Primaria hanno sparso sotto il ponte semi di fiori e di una popolazione di grani antichi come simbolo di pace; genitori, nonni e insegnanti, per ultimi, a mano, hanno completato la striscia di terreno riservata al grano Piave; a destra e a sinistra del simbolico fiume, una moderna seminatrice meccanica ha concluso i lavori.

new IMG-20180610-WA0000

Nel campo, durante l'anno, gli alunni delle scuole si sono succeduti per osservazioni e rilevamenti sulla crescita del grano; a primavera inoltrata, lo stesso luogo è diventato una grande aula scolastica all'aperto per esperienze e laboratori didattici dalle molteplici forme espressive e disciplinari.

Arrivati a giugno, il grano era maturo e si doveva procedere alla raccolta.

Fu così organizzata una grande festa chiamata, in onore del documento ritrovato, "La mietitura eroica", dove genitori, nonni e insegnanti, aiutati da contadini esperti, si sono impegnati nella raccolta. La settimana successiva è stato il momento della festa, chiamata "Battiti di grano", dove si è svolta la trebbiatura con un'antica trebbia ferma; con le balle di paglia, ricavate dalla battitura, è stato allestito un teatro di paglia nel quale si sono avvicendati numerosi artisti con letture, musiche, canzoni, danze e un bellissimo spettacolo di mimi, che hanno concluso in bellezza la giornata.

new IMG 1380

A settembre, il Signor Celeghin ha macinato il grano con il suo mulino a pietra e la farina ottenuta è servita per preparare una deliziosa cena, presso l'agriturismo 700 Alberi di Noventa di Piave, dove il Prof Armando Cristofori, Ambasciatore del WGS e Presidente del Italian Dining Summit era tra gli ospiti invitati. I protagonisti VIP, i grani antichi coltivati nel campo.

La farina rimanente è rimasta a disposizione di genitori e di quanti vorranno assaggiare questa specialità prodotta secondo i criteri dell'agricoltura naturale, cioè senza uso di diserbanti, fertilizzanti e pesticidi.

Le voci dei bambini
"Maestra, il sacchetto dei semi è vuoto; me ne dai ancora?" - Francesco 6 anni
"E' tutto verde, sembra un mare. Io dopo lo disegno." - Alessandra 8 anni
"Mi piacerebbe guidare quel trattore!" - Fabrizio 8 anni
"Io da grande, farò l'agricoltore." - Alessandro 9 anni

Responsabili del Progetto Ortinvista
Patrizia Dalla Libera, Agostino Vazzoler

Only members can post comments